le vostre storie o le vostre segnalazioni per animalieanimali e…

Chiedo scusa se faccio un uso insolito del blog. E’solo per chiedere a tutti voi se avete qualche episodio o segnalazione particolare da fare da cui possa scaturire un eventuale servizio per il programma : animalieanimali e……
Scriveteci e raccontate.
L’indirizzo ?: cominciamobene@animalieanimali.it
Se ci aiuterete ad essere pi? presenti potremo lavorare meglio.
Grazie a tutti.
licia

23 Commenti a “le vostre storie o le vostre segnalazioni per animalieanimali e…”

  1. silvana maran scrive:

    a volte mi ? difficile esprimere con le parole le mie emozioni e la mia rabbia quando vedo che la crudelt? e l’ingordigia dell’uomo non ha limiti
    verso chi non pu? difendersi. Stiamo distruggendo questa meravigliosa natura e i suoi abitanti . Fra poco ci sar? la mattanza delle piccole foche, centinaia di balene sono state uccise e adesso , ? notizia di alcuni giorni fa’ che i giapponesi pescheranno i tonni nel nostro mediterraneo . E’ una cosa che non si deve accettare anche se ho saputo da Greenpeace che l’Italia pu? uccidere 35000 t.con le tonnare volanti, 1000 con altri sistemi e 10.000 con gabbie all’ingrasso.Il mercato ha delle leggi : domanda e offerta , diventiamo vegetariani , non far? male alla salute., o limitiamo il consumo di pesce. Quindi io propongo di porre all’attenzione con pi? forza la salvaguardia del mare e dei suoi abitanti
    grazie per avermi ascoltato, un abbraccio a Licia e a tutta la Redazione
    maran silvana

  2. Gabriele maccianti scrive:

    Ciao, volevo intervenire a proposito della trasmissione di stamane, sul trattamento delle mucche da latte…. e del latte, e di noi umani che pure animaletti siamo, e allevati in spazi piccoli, e tesi alla produzione come e forse peggio di animali in taluni casi, invero , piuttosto frequenti nel mondo…
    NN si ? fatto cenno al LATTE CRUDO, recentemente pare che si sia scoperto che la casidetta intolleranza a digerire il latte sia provocato proprio dalla pastorizzazione, io mi ricordo ero piccolo ed ho bevuto direttamente dalla mucca, nn ho mai avuto problemi….
    a questo proposito, vi invio un link al bolg di beppe grillo…
    Una informazione completa dovrebbe essere un dovere, scevra da preconcetti o concetti, ormai obsoleti.
    Buon lavoro

  3. Alessandra scrive:

    Salve, ? praticamente da sempre che la seguo nei suoi vari programmi dato che sono fortemente amante degli animali e quindi l’ho vista sempre come un punto di riferimento. Sopratutto perch? in famiglia, i miei genitori non condividevano il mio amore per gli animali. Di storie da raccontare ne avrei tantissime signora Col?, come il fatto che nella mia citt? quando una persona trova un cane e chiama il canile comunale ti rispondono “riportalo dove l’hai trovato” ; oppure la storia di Pongo un dalmata dai bellissimi occhi blu, ma purtroppo sordo e malato di calcoli, che ho trovato legato ad un palo segnaletico con un guinzaglio ed era in fin di vita quasi sbranato evidentemente da altri cani ; oppure la storia di Lady cagnetta di tipo volpoide che comparve dal nulla nel cortile del mio palazzo e m’impegnai per farla sterilizzare ma essendo all’epoca solo una ragazzina nessuno mi prendeva sul serio e cos? quando ormai era troppo tardi e Lady aveva gi? le mammelle piene di latte ed aveva scavato una tana nel terreno….spar? e torn? dopo due giorni con un bel tatuaggio nell’orecchio ed una cicatrice lunghissima sull’addome, il latte ancora nelle mammelle, il pianto negli occhi e nella voce, in seguito scopr?? che il canile aveva deciso troppo tardi di fare il suo dovere se cos? pu? definirsi; oppure ancora, la storia di Dakota stupendo esemplare “puro” di golden retriever che quasi quasi investivo in pieno centro, abbandonato dai suoi padroni, misi annunci ovunque anche sui giornali locali e alla fine trovai i suoi padroni, una coppia di avvocati sposati con due figli piccoli, che appena comprata una villetta avevano deciso di completare il quadretto familiare con un bel cane d’allevamento che poi si era rivelato “troppo esuberante” a sentir loro e “impossibile da gestire” e dopo averlo visto in campagna da me sono spariti dicendo torniamo domani, si domai… e ancora Lince gatta tigrata che il 23 dicembre di quest’anno si ? presentata in strada col segno di un collare tolto, palesemente gatta abituata in appartamento abbandonata da chi forse doveva fare una settimana bianca, e che il 31 ho deciso di portar su in casa onde evitarle fuochi d’artificio addosso e che poi mi fatto un paio di settimane fa la sorpresa di tre splendidi micini…In ultimo ma sempre prima nel mio cuore Asia la mia decenne stupenda maremmana che un amico riusc? a strappar dalle mani di un ignorante contadino-pastore che aveva deciso che 15 cuccioli erano davvero troppi e dopo 5 giorni di vita ne butt? 10 nel canale, io la mia, la tenni in vita con latte in polvere ogni tre ore, giorno e notte ed oggi come gi? detto ha dieci anni ed ? il mio amore immenso (il mio amico non volle mai denunciare quel pastore e non mi disse mai il suo nome)… Mi scusi signora Col? per questa lettera sfogo, mi scusi per quest’aria polemica, avrei sempre voluto contattarla, scriverle, telefonare al suo programma, ma le storie che avrei da raccontarle sono davvero troppe e ormai ho perso la fiducia nelle istituzioni… da piccola sognavo di fare il veterinario o diventare come lei, ma poi la mia vita ha preso direzioni diverse…Questi di cui le ho parlato sono solo alcuni dei compagni che ho avuto nella mia vita e che mi hanno regalato sempre tanto amore, l’amore incondizionato che solo gli animali sanno darci senza chiedere mai nulla in cambio, sta a noi poi essere all’altezza del loro affetto e dedizione. Cordialmente, Alessandra

  4. maria chiara scrive:

    ciao Licia,
    seguo a sprazzi (lavoro a casa al mattino) la tua bellissima trasmissione.
    stamattina ho sentito una parte dei commenti sul far dormire nel letto cani e gatti. noi abbiamo una coppia di pastori tedeschi, un meticcio (chiamato ovviamente Nano) e 5 gatti. Abitiamo in una casa con giardino, e i nostri cani vanno a passeggio solo nel bosco, quindi sono ‘puliti’. Premesso che rispetto le opinioni di tutti quelli che trattano bene gli animali, anche se non permettono loro di dormire nel letto (sono scelte personali, non ? facendo dormire un cane nel letto che gli si vuole pi? bene), volevo dire che i nostri cani non hanno mai dormito nel letto! neppure quando erano cuccioli, per un semplice motivo: il posto ? gi? tutto occupato dai gatti che non lo cedono assolutamente! per nessuna ragione! Quindi i due maschi dormono sui tappetini scendiletto, ben imbottiti, e la lupa in soggiorno sul divano! solamente il lupo sale regolarmente sul letto la sera di capodanno a causa della paura per i ‘botti’. Quest’anno non l’ha fatto, poich? adesso, vecchietto, ? diventato sordo, e cos? non li ha pi? sentiti! un abbraccio. chiara

  5. Santina Martinez scrive:

    vorrei tanto che qualcuno mi aiutasse a cercare una sistemazione per Paco, un cane molto bello,tipo maremmano che ? stato salvato da un avvelenamento dove sono morti la sua compagna e i cuccioli.Adesso Paco che ? buono e sta pian piano riacquistando sicurezza,si trova in una pensione che paghiamo insieme ad alcune amiche e con le quali ci alterniamo ad andarlo a trovare.,purtroppo non possiamo tenerlo con noi perch? tutte abbiamo uno o pi? cani,Paco ha bisogno prima di tutto di tanto affetto e possibilmente,essendo un cane di grossa taglia,di un giardino o terrazzo.Siamo disposte a farlo vedere in trasmissione, se possibile nella speranza che qualcuno lo possa adottare.Grazie per questa opportunit?, Santina

  6. monica mandelli scrive:

    devo dire che non seguo il programma semplicemente perch? non amo guardare la tv e mi concedo ogni tanto un film o documentario.
    sicuramente ? un discorso che ? stato affrontato pi? volte; ma oggi mi trovavo a fare un giro a Villa Pallavicino sul lago maggiore a Stresa per motivi di lavoro. Beh…. ? risaputo che ? uno zoo elegante, ubicato in un bel parco. gli animali sono ben tenuti. alcuni possono scorrazzare tranquillamente ma altri…… gabbie anguste e soli. Oggi mi ha rubato il cuore un bellissimo procione. nella gabbia erano in 2. Uno ormai rassegnato dormicchiava su un palo; l’altro andava avanti e indietro davanti alla porta d’entrata della gabbia (ha capito che l’unica uscita ? forse quella??!!) cercando uno spiraglio. Avanti e indietro, avanti e indietro nello spazio ridotto di una prigione. Ho avvicinato il mio dito e lo ha annusato curioso, quasi felice di una novit?. mi guardava con i suoi occhietti scuri e come una speranza rappresentata dalla mia persona! Purtroppo quello che posso fare ? scrivere, sperando che gli zoo o simili possano chiudere. Non ne capisco l’utilit?! Oggi ci sono mille modi per conoscere il mondo anche senza uscire di casa. Nulla ci stupisce pi?, purtroppo. Chi siamo noi per condannare alla prigione delle creature? Vorrei una legge che li abolisse. gli animali devono stare nel loro habitat! o almeno potersi muovere con maggiore libert?!
    vorrei avere il coraggio di aprire le gabbie ma mi frena il fatto che sarebbero animali perduti! Dove andrebbero? oltre le mura del parco? Magari investiti da un’auto? Forse lo preferirebbero ad un monotono avanti e indietro!
    Vabb?……… col procione nel cuore vado ad abbracciare il mio gatto che se la passa sicuramente meglio.

    Monica

  7. francesco scrive:

    Nel mare Adriatico non c’? pi? un pesce, cosa si pu? fare??

  8. Paola scrive:

    Cara Licia, cari amici degli animali,
    nei canili ci sono tantissimi quattrozampe, meticci o di razza, cuccioli o anziani, malati o sani, forti belli buffi, che aspettano solo che qualcuno li porti via di l? e faccia loro passare il resto della vita in una calda casa accogliente. Non chiedono nulla:solo amore dopo aver passato, magari, periodi di maltrattamenti, traumi di abbandono, botte, rifiuti. Ci accolgono con il loro sguardo unico, a volte speranzoso a volte rassegnato.
    Entrare in un canile non ? un’esperienza che si possa dimenticare. Tutti ti guardano sperando di essere il prescelto. E quando vai via, magari con uno di loro, ti rimangono impressi tutti quegli sguardi carichi di tristezza.
    Tanti di noi amano i cani ma spesso chi lo vuole lo cerca tra quelli di razza magari proveniente da un allEvamento “doc”. GUARDATE PRIMA NEI CANILI: troverete di tutto e sicuramente ANCHE IL VOSTRO AMICO DEL CUORE! Non lasciate che vittime di abbandono o, peggio, torture, debbano ricordare l’uomo solo per quelle atrocit?. Sono pronti a darvi tutto il loro amore. Dunque andiamo nei canili e conosciamo i nostri amici. Personalmente conosco solo i canili di Roma e l? ho scoperto davvero un mondo: oltre ai mille occhi languidi che ti cercano c’? personale specializzato che fa del suo meglio (con le poche risorse pubbliche a disposizione…) per rendere la vita di queste creature meno dura e per cercare di far loro trovare una famiglia. Su INTERNET IL CANILE DI ROMA ? alla portata di tutti, con tutte le infomazioni che servono. Esistono anche ADOZIONI A DISTANZA che consentono a chi non pu? tenere un cane in casa di aver un amico da accudire, con l’aiuto dei volontari, quando pu?, e al cane di avere un amico in pi?.
    VISITATELO ..non comprate i cani…ADOTTATELI …SONO UNA MERAVIGLIOSA FONTE DI VITA E COSE BUONE…
    Grazie
    Paola

  9. vanessa scrive:

    Facciamo qualcosa per le foche…? impossibile che muoiono cos?…aiutamole, cosa si pu? fare?

  10. Antonella scrive:

    Ceglie Messapica (Brindisi)
    Un altro cadavere ritrovato nei pressi del campo sportivo : un gattino randagio, morte sospetta per avvelenamento. Gli esami di laboratorio in corso diranno la verit? su questa che ? l’ ennesima ed inspiegabile morte di animali in terra cegliese, randagi ma anche cani con tanto di pedigree imbattutisi nelle polpette avvelenate riposte agli angoli delle strade da un presunto serial killer.La presenza delle carcassa del felino ? stata segnalata al medico veterinario Maria Pia barletta che ha seguito seduta stante l’autopsia sul corpo del gatto sabato pomeriggio, a meno di 24 ore dal decesso di spike, un siberian husky e Alba, un cucciolo di dobermann, entrambi deceduti nel rapido volgere di pochi minuti per avvelenamento.Tre soli casi non bastano secondo l’amministrazione comunale, quand’anche gli esami tossicologici dovessero confermare i sospetti, a giustificare l’allarme lanciato dallo studio veterinario , il killer degli animali non esiste fino a prova contraria, e le cinquanta e passa scomparse denunciate dai tre professionisti sarebbero frutto di dicerie del paese.
    E mentre l’amministrazione comunale si affannava a smentire l’esistenza di uno o pi? presunti killer degli animali, il gattino moriva della stessa morte degli altri due animali.
    A trovarlo,nei pressi di un bidone della spazzatura, la padrona del bellissimo Spike.Il cadavere del micio era ancora caldo.Il gattino secondo il veterinario aveva ingurgitato un boccone di carne trita probabilmente fatale.La questione ? ancora aperta ma dubito che avr? risvolti degni di onorare questi poveri animali.
    Questo quanto riportato da un quotidiano locale di Brindisi.
    Spero si alzi voce su quanto sta accadendo

  11. daniela scrive:

    La mia non ? una segnalazione ma una richiesta.
    Mi piacerebbe si potesse parlare in trasmissione dell’alimentazione dei nostri amici Fido e Micio.
    Ok, loro non sono vegetariani, ma come districarsi tra i consigli del veterinario e le offerte di cibo preconfezionato?
    Se ? vero che in natura i gatti si nutrirebbero di topini, uccelli, anche erbe, etc… perch? gli scaffali abbondano di offerte di manzo, agnello e quant’altro?.
    E da quali allevamenti vengono quelle carni?Le confezioni sono avare di informazioni. Saperne qualcosa di pi? forse ci aiuterebbe a non creare anche nel mondo animale qulle disparit? che gi? esistono in quello umano, con esseri iperalimentati, e male, e animali sacrificati nel silenzio dell’informazione per meri motivi economici.

  12. daniela scrive:

    Sempre a proposito di cibo per animali, ho cliccato qua e l? e mi sono accorta che non ? poi difficilissimo trovare informazioni, certo non te le forniscono le multinazionali che hanno il controllo sui marchi pi? diffusi e beh…c’? da farsi venire la pelle d’oca! Per questo ribadisco che secondo me ? proprio importante parlarne!

  13. paola scrive:

    carissimi,
    invito tutti voi, che amate gli animali come me, a vedere il sito ww.animalasia.org per conoscere le orrende torture che subiscono gli orsi nelle fabbriche della bile in Cina. ogni commento ? superfluo.
    Firmate la petizione affinch? il governo faccia chiudere questi lager dove gli orsi adulti vengono tenuti chiusi in gabbie piccolissime costretti a non alzarsi anche per 20 anni, si avete capito bene 20 anni e quotidianamente gli viene apsirata tra atroci dolori la bile.
    dafate un’offerta all’associazione che da anni si impegna a comprare questi orsi per liberarli dalle gabbie!!
    grazie di cuore a tutti!!

    Paola

  14. blunotte scrive:

    Io vorrei sapere se in Sardegna sta succedendo qualcosa di particolaremente “strano”.
    Gli episodi pi? efferati di crudelt? su animali di cui sia venuta a conoscenza negli ultimi mesi riguardano proprio questa regione. Le modalit? soprattutto sembrano avere un filo conduttore. La povera Kira, che non riesco a credere sia stata ridotta in quel modo da un semplice padrone…non so, forse si sta indagando sull’esistenza di uno o pi? canili-lager che sfruttano le sovvenzioni pubbliche? Oppure il cagnolino trovato legato, in fin di vita e con un pezzo di legno inchiodato al muso(!) fortunatamente salvato da una signora di Milano. E quello legato senza cibo e acqua per giorni e giorni all’ulivo…
    Insomma, una banda di pazzi sadici, o pi? semplicemente una forte presenza sul territorio di balordi, oppure riti satanici?. Io vorrei sapere se ed in quale direzione si sta indagando perch? non ? possibile che NESSUNO sappia qualcosa.

  15. blunotte scrive:

    Credo che un’altro animale da ospitare in trasmissine per dargli voce sia il bufalotto maschio, inutile per gli allevatori. Tempo fa Striscia aveva fatto un’inchiesta, poi non se ne ? pi? sentito parlare. Chi compra la mozzarelle di bufala, di cui il nostro paese va tanto fiero, dovrebbe sapere…

  16. alice scrive:

    Mi sale la tristezza sapendo che alcune specie animali sono in pericolo!!!!!
    Mi hanno raccontato che un cane ? stato bruciato per divertimento con la benzina. Quando sono i cani ad uccidere viene scritto sui gioranali , ma le cattiverie che questi subiscono sono come carta velina!
    Licia so che ho soli 11 anni, ma quanto meno ho piu cuore dei cacciatori
    e dei pazzi che picchiano gli animali !!!
    w gli animali!! ciao ciao

  17. blunotte scrive:

    Cara Alice, spesso penso che sarebbe ora di vietere il potere legislativo, in tutto il mondo, agli over…12! I bambini come te sono la risorsa pi? preziosa di questo pianeta. Sei forte, un abbraccio

  18. Deborah scrive:

    Non ci sono parole per definire gli esseri che fanno del male agli animali…umani non sono…ha ragione alice, si sente poco delle cattiverie fatte agli animali! Quando sento parlare della corsa dei tori, in spagna, sarei contenta di vedere molte persone ferite…se lo meritano…mi dispiace ma ? cos?! E poi vorrei poter dire ai cani di “svegliarsi” un po’…non date amore sempre e comunque…iniziate a sbranare anche il padrone-stronzo che vi picchia senza motivo!!

  19. alice scrive:

    Deborah hai proprio ragione! Molti cretini meriterebbero di essere sbranati.
    Io non capisco…perch? quegli inbecilli comrano un cane se non lo vogliono?Secondo me questa ? gente inutile e non serve a un fico secco!
    grazie deborah ciao a tutti

  20. Carlo scrive:

    Occupo buona parte del mio tempo libero dedicandomi ai cani maltrattati o abbandonati. Sia come guardia zoofila (sanzionando, denunciando alla magistratura o anche solo facendo opera di informazione nei confronti dei tanti – troppi – che non conoscono ne le leggi ne le esigenze pi? elementari di un cane).
    Tra le attivit? di informazione e prevenzione c’? anche la pubblicazione di un “giornalino” che cerca di tenere i contatti tra i cani di un canile ed il mondo esterno sperando sempre in qualche miracolosa adozione. (Ma perch? la gente va a comprarli nei negozi, i cani ???!!!)
    C’? per caso qualcuno che potrebbe fornire qualche foto utile a far capire alla gente che i cani hanno dei sentimenti ? (cosa che non si pu? dire per molti umani che ho conosciuto).

  21. Dea scrive:

    Sarebbero tanti gli argomenti di cui si potrebbe parlare, tutti quelli sopra proposti sono interessantissimi! Io in questo momento mi trovo nella mia cameretta ed ho al mio fianco un bellissimo cagnone, si chiama Dafne.
    Lei ha, ormai, 12 anni ed è un pastore tedesco. Da qualche giorno non esce più di casa perchè non riesce più ad alzarsi. La tristezza nei suoi occhi è aumentata…e quando io la vedo così soffro ed aumenta la tristezza nei miei occhi! Mi sento stupida perchè piango a dirotto vedendola star male in questo modo! Lei,come tutti i pastori tedeschi, sta combattendo contro questo stramaledetto dolore alle anche delle zampe posteriori. Perchè colpisce i pastori tedeschi? Perchè non c’è una cura che garantisca la guarigione? La ricerca non fa nulla per trovare un rimedio? E’ mai possibile che l’unica strada sia lasciare che il destino faccia il suo corso? Certo lo so la mia dolcissima Dafne è anzianotta!….Ma perchè la loro vita è così breve? E’ un’ingiustizia…..Aveva un mese quando ha iniziato a regalarmi il suo affetto e per dodici anni non ha smesso di farlo. Io la amo da morire, la adoro, per lei farei di tutto..peccato che non c’è più nulla da fare! ( pedronatemi lo sfogo )

  22. monicaquarra , francesca roperto , francesca salvatori scrive:

    Sottoponiamo alla vostra cortese attenzione il seguente estratto dal sito http://www.adottamisubito.it/raccoltaFirme02.htm , con la speranza che possa essere oggetto di una vasta divulgazione.
    Cordiali Saluti

    SEMBRA INCREDIBILE MA PURTROPPO E’ VERO….

    Nell’ anno 2007, Guillermo Vargas Habacuc, un finto artista, prese un cane di strada, lo legò ad una corda corta ad un muro di una galleria d’arte e lo lasciò morire lentamente di fame e di sete: Per parecchi giorni, l’autore di questa orribile crudeltà e i visitatori di questa galleria d’arte sono stati spettatori impassibili dell’ agonia del povero animale, fin quando finalmente è morto per inanizione, dopo aver passato per un doloroso, assurdo ed incomprensibile calvario.

    Questo non è tutto: la prestigiosa Biennale Centroamericana di Arte ha deciso, incomprensibilmente, che la bestialità che aveva appena commesso questo individuo è arte, ed in questo modo tanto incomprensibile Guillermo Vargas Habacuc è stato invitato a ripetere la sua crudele azione in fortuna Biennale in 2008. OSTACOLIAMOLO!!!

    Firmate qui: http://www.petitiononline.com/13031953/petition.html non bisogna pagare, né registrarsi, né niente di pericoloso, e vale la pena, per inviare una petizione e che questo uomo non sia apprezzato né chiamato ‘artista’ per un atto tanto crudele, per simile insensibilità e piacere per il dolore altrui.

    È molto facile, tarda 10 secondi ed è sicuro, se perdiamo il tempo rinviando sciocchezze in cui nessuno crede, possiamo allora dedicare un po’ di quello tempo a cercare di evitare che un altro animale innocente soffra la crudeltà di questo o di altri sadici e ripugnanti ‘esseri umani’:

    Se metti il nome del ‘artista’ in Google escono le foto da questo povero animale.

  23. pasquale scrive:

    volevo sapere
    avendo raggiunto 2milioni e 700mila firme
    come è andata a finire questa storia

Scrivi un commento

Spam protection by WP Captcha-Free

Security Code: