Ancora ordinanze contro Briciola

La risposta di Licia alla lettera di una nostra lettrice:

Nicoletta, capisco il tuo sconforto, assolutamente condivisibile, ma ci sono dei momenti in cui , nonostante le avversit√†, √® proprio doveroso andare avanti. Lo √® per te stessa, per Briciola, per la tua famiglia e per tutti coloro che hanno creduto che tu avessi ragione. Non mollare ora. C’√® sempre tempo per accettare una sconfitta, ma deve essere quella definitiva e non il risultato di una battaglia andata male.
Oggi si ricomincia e ancor pi√Ļ serrata deve essere la difesa, una difesa che dalla sua parte ha il rispetto per la vita e per dei sentimenti sui quali nessuno pu√≤ permettersi di emettere n√® giudizi, ne sentenze. Resisti.
Con grande simpatia
licia colò

Bravissima e bellissima Licia,
dopo le tante angosce e le paure mie e di Briciola per l’ennesimo allontanamento disposto quest’estate dal sindaco Floris e dopo le mie richieste di aiuto a te ed alla Lav rimbalzate per magia su tanti siti e giornali che hanno fatto conoscere questa assurda storia in tutta Italia, dopo l’ennesima sospensiva concessa a luglio dal Tar, pensavo che avrei aspettato serenamente con Briciola la decisione definitiva del Tar su tutta la vicenda a novembre.
Ma ecco che stamattina il sindaco ci ha notificato una ennesima ordinanza contingente ed urgente contro Briciola per i soliti problemi igienici sanitari provocati – a dire suo e dei soliti vicini – dal mio cane.
E’ inutile dirvi il nostro stupore, la rinnovata angoscia, l’incredulit√† mia e dei miei. E’ inutile ripetere che Briciola √® tenuto benissimo ed √® pulitissimo, √® inutile dire che abbiamo provveduto a fare pulire e disinfettare il cortile da una ditta e che questo √® stato trovato pulitissimo e senza problemi igienici sanitari, √® inutile dirvi che il cortile √® stato, come sempre pulito, dal giardiniere, √® inutile dirvi che i miei ora sono stanchi di questo insensato e continuo accanimento contro di loro e stanno meditando, adesso pi√Ļ convinti che mai, di allontanarmi definitivamente da Briciola che √® diventato il nemico pubblico numero uno per il Comune di Avezzano, l’unico problema di questa citt√†.
So che voi mi credete.
Ma questo è il tempo dei sindaci a TOLLERANZA ZERO (voce di cui oggi tanto si parla e che ho trovato su Wikipedia nello svolgere i miei compiti estivi), questo è il tempo degli egoismi e delle apparenze, è il tempo degli sceriffi dalla cattiva stella di latta, è il tempo in cui chi deve custodire i cani nei canili li prende a bastonate o peggio li uccide, è il tempo in cui si guarda ai piccoli problemi per
l’incapacit√† di risolvere quelli grandi e veri, √® il tempo della politica senza valori e senza ideali, √® il tempo della scarsa convivenza civile, √® il tempo in cui ci si ammazza per colpa di liti condominiali o perch√® si litiga per un parcheggio.
La legge dovrebbe aiutarci a risolvere le ingiustizie quotidiane ma quando la legge √® amministrata da chi per primo compie delle ingiustizie come si fa? Lo chiedo a te Licia, lo chiedo a tutti i cittadini di Avezzano e d’Italia che ancora hanno un cuore sano, lo chiedo alla magistratura, lo chiedo ai politici onesti che cercano
ancora di fare il bene della nostra piccola comunità.
Non so ora che ne sarà di me e di Briciola, sono stanca di lottare invano.
Adesso so che sono pi√Ļ forti loro e che lo saranno sempre perch√® hanno in mano tanto, troppo potere.
Hanno vinto il sindaco ed i suoi uomini e se era questo quello che volevano sentirsi dire da me e da Briciola ora lo dico:
“Avete vinto”.
Grazie ancora una volta Licia per avermi ascoltata.
Niky & Briciola

Un bacione grosso anche a Gianluca Felicetti

12 Commenti a “Ancora ordinanze contro Briciola”

  1. RITA scrive:

    NIKY & BRICIOLA, CHIEDO SCUSA, MA NON CONOSCO LA VICENDA,
    SONO COMUNQUE MOLTO AMAREGGIATA PER QUELLO CHE POSSO INTUIRE, IL MIO FORTE GRIDO PER TE NICOLETTA E’ “NON MOLLARE” SIAMO TUTTI CON TE, SE POTESSE ESSERE UTILE SCRIVERE DELLE LETTERE DI PROTESTA AL SINDACO DEL TUO PAESE INVITA TUTTI QUELLI CHE SCRIVONO SUL WEBLOG di LICIA COLO’ A FARLO.
    CIAO E NON ARRENDERTI MAI SAPPI CHE TI VOGLIAMO BENE.

  2. Haibara scrive:

    A Niky: non ho capito al 100% la storia ma una cosa √® sicura: se vogliono allontanare te e Briciola non devi permetterlo a nessuno, per nessun motivo!!! Sei sicura di avere ragione, e allora lotta! Dimostra con tutte le tue forze che sono LORO a sbagliare, difendi il tuo amico fino alla fine per la VOSTRA felicit√† e dimostra che la giustizia esiste ancora al giorno d’oggi! Vi prego non mollate, io faccio il tifo per voi…

  3. Giò scrive:

    Guardate, io ho le fineste di casa proprio di fronte al cane Briciola a 50 Mt. e lo sento abbaiare di tanto in tanto come è naturale che sia e anche se studio con le finestre aperte non mi ha mai dato fastidio e non ho mai sentito alcun odore cattivo provenire da lì.
    Lo spazio in cui √® tenuto √® veramente ampio (credo che pochi cani qui ad avezzano ce lo abbiano) e mi sembra pulito e ben tenuto e vedo sempre la ragazzina giocarci. Non capisco quindi il perch√© di tutto questo caos. Comunque siccome il cane √® su via A. Torlonia angolo via N. Sauro, andatelo a vedere (credo che posso dirlo!) e direi ai proprietari, che mi sembrano persone a posto, di farlo visitare a tutti. Da queste parti si dice che tutta sta storia sia stata montata su per litigi condominiali e che il cane non c’entra niente e allora perch√© il sindaco e la asl se la son presa con un povero cane, per me √® strano e non lo capisco proprio. Vorrei quindi dire al sindaco, che sta facendo cose anche buone per questa citt√†, che le strade di via A. Torlonia sono piene di escrementi di cani, come tutte le altre, e di non passare alla storia come un sindaco contro gli animali e, se lo fa, di non cacciare pi√Ļ.

  4. Marco scrive:

    Ho saputo che il servizio veterinario e di igiene pubblica hanno imposto d’imperio ai padroni del cane illegittime prescrizioni per detenere il cane, prescrizioni che riguardano i canili e gli allevamenti di animali (Legge Regionale 21.09.1999 n.86) e che oltre ad essere ingiuste sono anche irrealizzabili: attacco del cortile alla fogna,
    fossa di contenimento delle acque reflue, pavimentazione in cemento del cortile. So poi che il dirigente √® stato eletto tra le fila del sindaco e quindi non √® che…. Mi piacerebbe sapere cosa dicono al riguardo i servizi Asl.

  5. Fred scrive:

    ciao Nicoletta io vivo a L’Aquila quindi il tuo problema mi ha colpito particolarmente , questa vicenda √® davvero raccapricciante.Secondo me non devi assolutamente arrenderti, il sindaco floris √® davvero un povero che forse non ha altro a cui pensare (e questo √® veramente grave per un sindaco che in realt√† dovrebbe impiegare il suo tempo in maniera ben diversa) sono le persone come il caro sindaco floris che rovinano la nostra societ√† ,√® proprio vero che a volte il potere da alla testa,ma il caro sindaco non deve dimenticare che quel potere gli √® stato conferito dai cittadini e quindi lui √® tenuto a rispettarli!!!nonostante tutto bisogna essere fiduciosi perch√® se si riesce a portare alla ribalta questa vicenda surreale vedrai che qualcosa i buono potr√† accadere!!!

  6. UNASEMPLICETELESPETTATRICE scrive:

    Questa ragazza di nome Nicoletta non deve mollare assolutamente, ma lottare per tenere la sua cagnolina Briciola e visto che ad oggi si è potuto soltanto conoscere la storia del suo punto di vista, sostenuto sempre in modo corretto, pacato e ragionevole, sarebbe interessante che la Vostra trasmissione organizzasse un botta e risposta TV tra le parti in causa, tra cui proprio il sindaco di questa cittadina.

    Appoggio in pieno la lotta di questa ragazza e dei suoi famigliari perchè è inammissibile accanirsi così nei confronti di una famiglia di cittadini, anche di fronte a sentenze ed accertamenti del TAR e di associazioni animaliste che rivendicano il pieno diritto di questa ragazza a vivere con il suo amico a quattro zampe.
    Se tolleranza zero deve essere, devo credere che sia applicata nei confronti di tutti i cani del comune… ma chiss√† come mai non lo √®, da quello che si evince dalle tante testimoninze…

  7. donatella scrive:

    Cara Licia dico a te, proprio a te, perch√® non ne parli in televisione???? sai che bella figura farebbe quel sindaco???? non ci sono parole per esprimere la schifezza che mi fa sapere che un sindaco di un comune che conosco benissimo, stia appresso (per ripicca) ad un cane, cercando in tutti i modi di allontanarlo dalla sua padrona, solamente perch√® a lui va cosi’ e non si occupa delle decine e decine di problemi che ha una cittadina come avezzano….ma si vergogni!!!!!
    una volta che ha vinto ma che ha fatto??? sicuramente ha fatto vedere solamente che cavolo di sindaco stupido e infantile si ritrova avezzano…
    se possibile fateci avere la mail del sindaco, verra’ subissata di proteste spero da decine e decine di persone…coraggio Niky & Briciola siamo tutti con voi…un bacio

  8. Giulia scrive:

    Mi stupisce poco che una lite condominiale possa portare a certi eccessi, la cronaca ci ha abituati a tali aberrazioni addirittura fino all’omicidio! Quel che sorprende √® lo spazio che le istituzioni danno a certi atteggiamenti. Che dire poi della totale indifferenza verso le palesi implicazioni affettive di una minorenne? Del resto animali e minori sono legati a doppio filo, schiacciati da una logica che li considera solo in termini di marketing e che ben poco ha a che fare con loro. Ma dico: con tutti gli sforzi che si stanno facendo per promuovere una cultura del rispetto, peraltro a carico delle associazioni; con la consapevolezza che un’indirizzo educativo di questo tipo d√† risultati nella prevenzione dei crimini antisociali..eccoci qui alla ennesima storia di mal costume. E poi ci si chiede ancora come possa esistere la mafia.

  9. Simona scrive:

    Guardate sul sito http://www.primadanoi.it, alla cronaca di L’Aquila, c’√® tutta la storia di questa ragazza e del suo cane che a me ha veramente sconvolto.
    Praticamente in pochi mesi questo sindaco ha emesso tre ordinanze di allontanamento del cane Briciola. Inaudito!!! Ed il Tar le ha sospese tutte
    ma il sindaco praticamente continua ad emetterne di nuove incurante di tutto e di tutti. Per me c’√® un abuso d’ufficio grandissimo, quindi deve denunciare il sindaco e quelli che lo appoggiano. Coraggio!!!

  10. blunotte scrive:

    Sono d’accordo con Simona, oltre che per abuso d’ufficio io qui ci vedo molestie reiterate, danni alla salute e quant’altro. Detto tra noi, sindaco o non sindaco, se una persona d√† segni di squilibrio a maggior ragione dovrebbe anche essere rimosso dalla sua carica con un intervento d’urgenza. E accanirsi cos√¨ contro sta ragazza non mi sembra meno grave che andarsene in giro con uno scolapasta in testa e dire di essere Napoleone ;-) Un abbraccio

  11. niky & briciola scrive:

    ciao a tutti sono nicoletta vi ringrazio molto per il vostro interessamento sulla mia storia e quella di briciola,ci provo e ci proverò sempre a lottare per poter far star bene il mio cucciolo.Vi voglio tanto bene e grazie per avermi sostenuto!ringrazio Licia per quello che ha fatto per noi!un bacione

  12. claudia scrive:

    Il Sindaco e tutta la Giunta nonche’ la ASL devono solo vergognarsi!

    Non ci sono altre parole o polemiche da fare.

    Nicoletta tieniti Briciola e fregatene di tutti.

    Auguri

    Claudia

Scrivi un commento

Spam protection by WP Captcha-Free

Security Code: