LA MIA STORIA CON SCILA

Cara Licia,

ti scrivo per raccontarti la mia storia che è molto simile alla tua con Pupina…

Schila, la mia bella micina, ci ha lasciato dopo 16 anni di vita insieme, è morta proprio come la tua Pupina, di un’insufficienza renale molto grave…

La nostra storia iniziò nell’ottobre del 1995, io desideravo un gatto con tutto il cuore. All’epoca ero una bimba di 9 anni. Una domenica pomeriggio io e i mie genitori andammo a trovare degli amici di famiglia, lì incontrammo per la prima volta la nostra amatissima Schila, che era piccolissima ed era stata trovata abbandonata nel boschetto davanti a casa di questi nostri amici…era già coperta di vermi e stava per morire.

Questa nostra amica l’ha salvata, si era accorta della sua presenza perché aveva sentito un miagolio continuo e lacerante… Bè quella domenica appena la vidi me ne innamorai subito, e così anche i miei genitori, e siccome questa signora che l’aveva trovata aspettava un bambino, che sarebbe nato da lì a poco, ci chiese se la volevamo, e noi con immensa gioia la portammo a casa…

Divenne subito un componente della famiglia, la reginetta della casa, era la mia sorellina più piccola, la compagna di giochi, dormiva con me, e quando studiavo si metteva sempre sul letto accanto a me a tenermi compagnia, quando eravamo malati non ci abbandonava mai, era sempre vicino a noi, l’amavamo, l’amiamo e l’ameremo per sempre perché lei era la nostra Schila…

Due anni fa, a giugno del 2009, il primo calvario…mio padre che la spazzolava tutti i giorni, notò che aveva una pallina vicino alla mammella, la portammo subito dal nostro veterinario di fiducia e l’esito fu proprio tumore alla mammella. Decidemmo di operarla subito perché il veterinario ci disse che purtroppo sono tumori molto frequenti nelle micie sterilizzate e che la maggior parte delle volte sono maligni…Infatti l’esito fu proprio quello, ma fortunatamente era ad uno stadio iniziale. Appena portata a casa dopo l’intervento, ci faceva una tenerezza immensa, a fatica con tutta la ferita sulla pancia piena di punti, raggiungeva la lettiera per fare i suoi bisogni…Nel giro di un mese si riprese bene, ma purtroppo a settembre dello stesso anno ebbe il primo caso di insufficienza renale (l’azotomia era a 58 – il massimo è 30) infatti con la fluidoterapia il veterinario riuscì a salvarla. Stette bene, poi arrivò l’inverno è si rimise subito in gran forma, riprese peso e ricominciò a mangiare…fino ad agosto di quest’anno quanto tornata a casa dalla vacanze, i miei mi dissero che era qualche giorno che non toccava cibo e faceva fatica a camminare…domenica 22 agosto pensammo di perderla, era come se fosse in coma, con lo sguardo perso e dormiva in continuazione, mio padre disperato, chiamò il veterinario sul cellulare (che era in ferie me che fortunatamente riapriva l’ambulatorio il giorno successivo), infatti ci fissò subito l’appuntamento per il giorno seguente, la diagnosi fu subito molto critica: insufficienza renale cronica (l’azotomia questa volta era oltre i 200), ci disse subito che le speranze di salvarla era quasi nulle, ma ci disse lo stesso di tentare e noi senza ombra di dubbio fummo d’accordo con lui, perché anche se c’era una minima speranza dovevamo provarci e lottare insieme alla nostra Schila…per un mese la portammo ogni giorno dal veterinario a fare questa flebo che durava circa cinque minuti, sembrava si stesse riprendendo ma continuava a non mangiare, provammo a dargli di tutto, le tenevo il piattino con l’omogeneizzato scaldato come quando era piccolina per farglielo mangiare, addirittura il latte intiepidito perché l’acqua non la beveva neanche più…improvvisamente ci fu un peggioramento improvviso, a picco, con ripetute crisi epilettiche, ormai non si alzava neanche più, dovevamo metterla noi nella lettiera perché altrimenti si faceva addosso la pipì poverina, abbiamo sofferto tanto nel vederla così, abbiamo sofferto come potevamo soffrire per un’ essere umano, e non ci vergognamo neanche per un attimo ad ammetterlo!!

La nostra Schila ci ha lasciato il 21 settembre 2011, è morta tra le braccia di mio padre alle 12 e 55 minuti, ha aspettato che io e mia mamma tornammo dal lavoro per poterla salutare l’ultima volta, nei suoi occhi purtroppo vidi tanta sofferenza in quel momento, (anche se il veterinario ci garantì che non soffriva perché questa malattia dà come uno stato di ubriachezza), ma nonostante ciò, ci fissò e cercò di miagolare, quel gesto lo interpretammo come un saluto, come un ringraziamento…il nostro amore l’ha accompagnata nell’aldilà, ho pianto tanto ed ancora adesso ho le lacrime agli occhi se ripenso a quegli istanti…la casa è vuota senza di lei, ogni cosa, ogni oggetto, ogni angolo ce la ricorda…sono convinta che nessuno su questa terra muore veramente finchè vive nel cuore di chi resta!

Schila ora riposa nel nostro giardino, ogni volta che passo dal luogo in cui si trova, le mando un bacio e sono certa che lei da lassù mi vede..quando la salutai l’ultima volta le dissi arrivederci perché sono certa che un giorno la rincontrerò!!

Grazie Licia per le emozioni che mi hai dato leggendo i tuoi libri e grazie per avermi fatto capire che questo amore che abbiamo per gli animali è una ricchezza e un dono splendido che purtroppo non tutti hanno!!!

Un abbraccio

Elena

3 Commenti a “LA MIA STORIA CON SCILA”

  1. maurizia scrive:

    Ti capisco benissimo. Anche noi abbiamo perso, per un tumore ai reni, il nostro amatissimo gatto “Gilberto”. Anche se sono passati giŕ sei anni e anche se a casa abbiamo altri 3 gatti (la moglie di Gilberto e i suoi due figli) parliamo sempre di lui perchč era veramente “speciale”. Ti invio un dolcissimo abbraccio

  2. Stefano scrive:

    Posso solo dirti che con il tempo il dolore passa ma tutto il bene che hai fatto quello non si cancellerŕ mai, la tua gatta resterŕ sempre dentro di te. Penso anche che quel vuoto che ora hai sarŕ presto riempito da un altro esserino in difficoltŕ.
    Usa tutta quella forza che hai dentro per difendere i nostri compagni di viaggio.

  3. Gina scrive:

    Solo il tempo riuscira’ a lenire il tuo dolore Elena,e mi auguro che ,quando il dolore sara’ diminuito tu possa decidere di prendere con te un altro esserino a cui consegnare la felicita’ .
    Nel frattempo vorrei dare un consiglio a tutti coloro che possiedono cani e gatti affinche’ possano” PREVENIRE I TUMORI “ai loro amici di vita.

    1)STERILIZZATE SEMPRE I VOSTRI GATTI E I VOSTRI CANI.

    2)NON FUMATE MAI IN CASA .IL FUMO FA MALE ALLA VOSTRA SALUTE E FA MALE ANCHE ALLA SALUTE DI CANI E GATTI CHE PURTROPPO LO RESPIRANO.

    3) PUNTATE TUTTO SULLA PREVENZIONE NELL’ALIMENTAZIONE(FATTORE IMPORTANTISSIMO) E INSERITE DAI 3 MESI IN POI NELL’ALIMENTAZIONE QUOTIDIANA DEL VOSTRO GATTINO 1 CUCCHIAINO (massimo 2)DI VERDURA OGNI GIORNO NELLA SCATOLETTA CHE MANGERA’. NON E’ VERO INFATTI CHE I GATTI NON MANGINO O NON AMINO LE VERDURE. SE GLI E LE PRESENTERETE UN CUCCHIAINO NELLA PAPPA DAI 3 MESI IN POI LA MANGERANNO E LA GRADIRANNO. BASTERA’ RICONOSCERE LA VERDURA CHE AMANO DI PIU’.
    LA VERDURA CHE VA CUCINATA SUL MOMENTO ,O AL MASSIMO LASCIATA IN FRIGO PER 3 GIORNI,”ALZA INFATTI LE DIFESE IMMUNITARIE “DEL GATTO PREVENENDO ANCHE I TUMORI,PROPRIO COME NELLE PERSONE.PROVATE CON SPINACI,FAGIOLINI,ZUCCHINE…L’IDEALE SAREBBE ALTERNARE I VARI TIPI DI VERDURA….RICORDATE DI NON SALARE MAI I CIBI E LE VERDURE DA DARE AL VOSTRO GATTO .I GATTI DEVONO MANGIARE SEMPRE SENZA SALE.

    4)UTILIZZATE MENO FARMACI POSSIBILI DA DARE AL VOSTRO GATTO O AL VOSTRO CANE. RICORDATE SEMPRE CHE I FARMACI, SOPRATTUTTO I CORTISONICI ,GLI ANTINFIAMMATORI E I SEDATIVI INDEBOLISCONO L’ORGANISMO DEL GATTO O DEL CANE,PERCHE’INDEBOLISCONO IL LORO SISTEMA IMMUNITARIO.
    RICORDATE CHE LA PAROLA “FARMACO” DERIVA DAL GRECO E VUOL DIRE” VELENO”.PER IL GATTO E’ PREFERIBILE FAR FARE DAL VOSTRO VETERINARIO SOLO IL CLASSICO VACCINO DELLA “TRIVALENTE” UNA VOLTA ALL’ANNO E …NIENT’ ALTRO.

    5)SEGUENDO QUESTE 4 REGOLE PRINCIPALI IL VOSTRO GATTO E IL VOSTRO CANE DIFFICILMENTE ANDRANNO INCONTRO AD UN TUMORE.NON SGARRATE PERO’ E SEGUITE CON COSTANZA QUESTE REGOLE….

Scrivi un commento

Spam protection by WP Captcha-Free

Security Code: