CARA LAURA SONO CON TE!

Ciao Licia mi chiamo Laura e ti scrivo da Genova. La mia brutta avventura inizia a giugno, quando mi arriva una mail da una volontaria spagnola con un appello straziante per salvare da una della tante perreras spagnole un gruppo di 25 cani destinati alla fine orribile che in quel barbaro paese viene loro riservata. (Ho visto i video e mi sono vergognata di appartenere alla razza “umana”) Ho cosi’ deciso di adottare Owen un piccolo meticcio pieno di cicatrici e terrorizzato dagli uomini. Avrebbe dovuto arrivare con i suoi compagni di viaggio ai primi di luglio tramite l’associazione VITA Una zampa per la Spagna, ma Owen non e’ mai arrivato……………………….. l’associazione pochi mesi prima era stata a Striscia la notizia proprio per denunciare le terribili barbarie che avvenivano nelle perreras……………. quindi la risposta della spagna e’ stata proprio questa, una schifosa ripercussione ed il sequestro di tutti i cani in partenza a luglio.

Da quel giorno non ho piu’ pace. Noi adottanti abbiamo piu’ volte scritto chiedendo il dissequestro, ma tutte e dico tutte le scusa sono state addotte. Prima il giuduce che doveva andare in ferie, poi il giudice che doveva rientrare, ma era stoto sostituito, poi l’attesa del giudice temporaneo, poi l’attesa per quello definitivo, poi l’arrivo di quello definitivo ma che vuole un mese per prendere in mano una pratica……………….. ecc ecc ecc. I cani, tramite un provvedimento sono stati riconosciuti a tutti gli effetti dell’associazione Vita, ma sono confinati al refugio Kimba, sempre in spagna ed a tutt’oggi nessuno, dico nessuno nemmeno il ns. avvocato ha potuto mai vederli, ne’ sapere come stanno (calcola che alcuni erano malati ed erano stati adottati proprio per essere curati) Siamo disperate Licia e non capiamo il perche’ di tanta cattiveria. Il motivo del sequestro e’ un mancato documento di viaggio da parte di chi guidava il furgone su cui viaggiavano i ns. piccoletti, quindi nulla a carico di Vita. Non so piu’ a chi rivolgermi per avere un po’ di giustizia. Ho scritto all’ambasciata, ma figurati, visto come massacrano i cani puoi capire se puo’ interessargli qualcosa della mia lettera, ho scritto al rifugio Kimba per sapere come stanno, visto che loro stessi hanno scritto sul loro sito che hanno bisogno di coperte e cucce perche’ l’inverno decimera’ decine di cani. Nessuna risposta…. E ciliegina sulla torta l’articolo su un giornale spagnolo dove si accusano le volontarie italiane operanti un spagna di traffici “illegali” di cani fatti arrivare per esperimenti con tanti di iniziali di nomi e cognomi proprio delle ns. volontarie che conosciamo tutte una per una. Io non ho piu’ parole, solo una tristezza infinita nel cuore per queste povere creature che erano convinte di avercela fatta a sopravvivere a quell’inferno. Tutte e 25 gia’ con famiglie che li attendevano a Milano, tutte pronte a ricevere quell’amore che finalmente potevano meritare…. So che tu ti sei sempre battuta per tutelare i ns. “migliori amici” e ti prego, te lo dico con il cuore in mano, aiutaci, per come ti e’ possibile, a fare un po’ di giustizia. Questa e’ solo un’ulteriore abuso verso chi non ha colpe e soprattutto verso chi purtroppo non ha mezzi ne voce per potersi difendere da solo.

Grazie mille Licia, scusami se mi sono dilungata un po’ troppo, ma la mia amarezza e’ veramente tanta. Un sincero augurio di Buon Natale Con affetto ed ammirazione

Laura

2 Commenti a “CARA LAURA SONO CON TE!”

  1. Monica Fortini scrive:

    Cara Laura, sono talmente disgustata anche io di tutto quello che la nostra specie riserva ai nostri migliori amici. Pensa che io ne ho salvato uno (uno solo purtroppo) da inimmaginabili maltrattamenti nel cuore del corno d’Africa e me lo sono portato in Italia. Cosa è mai il mio gesto in confronto a così tanta atrocità di cui sono capaci alcuni di noi. Sono anche io immersa nella più totale disperazione, perché mi sento incapace di fare qualsiasi cosa. Anche io diffondo appelli, petizioni, cerco di parlare tanto anche ( e soprattutto) di persona con le persone. Ma più affondi in questo miserabile e deviato aspetto della società umana, e non fai altro che scoprire altre ingiurie, maledette azioni inconsulte. Anche in Cina squoiano centinaia e migliaia di cani, ma che possiamo fare? Il loro governo approva e forse si diverte anche. Ho pensato di rivolgermi alla gente e dire loro di non acquistare più indumenti decorati con pelliccia. Pelliccia che al 90% era la pelle di un cane, magari proveniente da un essere che è stato spellato vivo! Personalmente evito anche di mangiare carne, perché la nostra specie non ne fa uso ma ABUSO. Ed ora la Spagna, che dopo le varie lotte contro le atrocità riservare ai tori, perché non prendersela con i cani? Se li torturano è evidente che anche loro vivono in una società “marcia”, deviata, e non saranno le leggi nè gli interventi di quelli come noi a cambiarli. Forse, bisognerebbe creare una ONG per il recupero dell’umanità. Sono disperata quanto te!

  2. Erika scrive:

    Ciao quando sento storie di questo genere e purtroppo ne sento e leggo tanto,la cosa che piu’ mi fa imbestialire e’ che coloro che commettono tali atrocita’l'hanno sempre vinta, ma non mi riferisco solo alla faccenda dei cani in spagna,anche per quando riguarda i delfini nell’isola di Tajii oppure il disboscamento in Amazzonia o anche a massacri di etnie diverse o anche minoranze etniche e chissa’ quali altre schifezze e io sono sincera cerco di fare il possibile di firmare petizioni,di cercare di non prendere roba in pelle,ma a volte mi sembra di lottare ontro i mulini a vento.Non e’ tanto tempo fa che a Striscia hanno fatto vedere un servizio di un allevamento lager tra l’altro con un nome bello(non ricordo il nome) Quei nomi tipo cip e ciop come l’asilo di Pistoia dove sono stati maltrattati bambini di pochi mesi e in questo canile lager si sono scoperte delle atrocita’e il fatto che queste schifezze erano gia’ state denunciate e di conseguenza era stato promesso che non sarebbero stae commesse piu’.Cosa non avvenuta e poi quando Edoardo Stoppa e’ andato di nuovo nel canile lager gli operatori si sono arrabbiati!!!!!Loro.C’era una cagnolina che aveva avuto dei cuccioli aveva uno sguardo tristissimo

Scrivi un commento

Spam protection by WP Captcha-Free

Security Code: