ANCH’IO FACCIO IL TIFO PER BRUNO, L’ORSO IN FUGA

L’orso Bruno ? vivo. E’ questa la bella notizia che ? stata data ieri dagli esperti del Wwf austriaco. Il plantigrado, proveniente dal Trentino, era stato dato per morto. Invece ? riapparso domenica notte nella valle dello Zillertal, il Tirolo austriaco.
Negli ultimi giorni c’era molta incertezza sulle sorti dell’orso dopo che, nei giorni scorsi, le autorit? tedesche avevano dato l’ok per l’abbattimento dell’animale da parte dei cacciatori. Si temeva che fosse troppo pericoloso per l’incolumit? dei residenti delle valli d’oltralpe. Bruno, invece, probabilmente non ha alcuna intenzione di avvicinarsi troppo all’uomo. Sta vagando ormai da giorni tra le foreste e si avvicina alle zone urbane soltanto quando ha fame per razziare qualche gallina o qualche pecora. Per il resto se ne sta sulle sue.
Il ritrovamento delle orme di Bruno ? stato salutato con successo da parte degli esperti del Wwf che ora vedono con maggior ottimismo la realizzazione del progetto “Terra dell’orso”, il vademecum cio? della buona convivenza “per prevenire i conflitti con agricoltori e allevatori attraverso l’informazione e l’educazione ambientale”.
Anch’io credo che questa convivenza possa essere davvero possibile. Intanto, per?, mi schiero decisamente dalla parte di Bruno, nella speranza che ben presto possa tornare laddove era partito, ovvero tra i boschi decisamente pi? tranquilli, e sicuramente meno elettrizzanti per lui, del Trentino Alto Adige.
Licia Col?

3 Commenti a “ANCH’IO FACCIO IL TIFO PER BRUNO, L’ORSO IN FUGA”

  1. fred scrive:

    anche io faccio decisamente il tifo per “Bruno”….l’orso ? un animale eccezionale e la decisione del governo tedesco di ucciderlo ? stata davvero pessima,segno di ignoranza ed incivilt?,per fortuna il nostro amico sembra essersela cavata ed allora “FORZA BRUNO”!!!!!!!

  2. mario scrive:

    ormai sono anni che seguo le “scorribande” degli orsi trentino-sloveni, credo che qualsiasi ipotesi di abbattimento e/o di cattura per essere inseriti in ristrette aree deve essere visto come una severa sconfitta ambientalista Purtroppo gi? la natura rende i cuccioli di orso assai indifesi, spero che l’Uomo, nonostante qualche gallina o pecora in meno, comprenda l’importanza della reintroduzione dell’ursus arctos. Che bello sapere che l’area faunistica di Spormaggiore sta diventando un luogo di “incontro” dell’orso innamorato. Complimenti Licia per il Suo impegno, non solo per l’orso ma anche per l’orso

  3. carmen volo scrive:

    Purtroppo Bruno ? stato ucciso! Non possiamo stare a guardare, che la morte di bruno serva! Dobbiamo fare sapere che la morte di bruno ? stata voluta anche dal wwf italia!!!!!! Dopo che una delegazione ha finto di cercare l’orso per 15 giorni, nel giro di poche ore alle prime luci dell’alba di luned? BRUNO ? stato “individuato” e inutilmente barbaramente ucciso,
    nell’ipocrisia della “linda e verde” Baviera!
    Mi attiver? personalmente affich? si porti a conoscenza di quante pi? persone sar? possibile, tutti i risvolti e le menzone legate a questa vicenda.
    La mamma di Bruno quest’anno ha avuto altri 3 piccoli, faremo uccidere anche loro??? Grazie WWf. Da Carmen Volo- COMO

Scrivi un commento

Spam protection by WP Captcha-Free

Security Code: